Moscerini in casa: tutti i trucchi per liberarsene

moscerini

Se c’è una cosa che può davvero  guastare l’atmosfera di una casa ben curata è l’onnipresenza e il ronzio di un fastidioso moscerino. Oggi parliamo dei moscerini di casa e di tutti i trucchi per liberarsene.

Durante una cena di lavoro, quando a casa abbiamo ospiti o quando semplicemente desideriamo goderci il dolce far nulla di un sabato pomeriggio. Il moscerino, misterioso animale dall’indole molesta, è sempre dietro l’angolo. Arriva quando meno te lo aspetti e, con il suo minaccioso e fastidioso ronzio, riesce a guastare il sonno o l’atmosfera di una giornata che sembrava essere iniziata per il verso giusto.

Insomma, i moscerini sono nemici della quiete e della pulizia. Un cruccio che affligge ogni persona che, pensando di aver lasciato ogni insidia fuori dalla porta, se la ritrova invece in camera da letto, nel soggiorno o in cucina.

Per fortuna, anche oggi arriviamo in vostro soccorso: qualche piccolo rimedio casalingo per liberarsene, per fortuna, esiste.  Tuttavia, se c’è una cosa che le puntate di Game of Thrones ci hanno insegnato è che alla base di una buona strategia militare vi è sempre una buona conoscenza del nemico.

Conosciamo meglio il nostro.

Il moscerino della frutta

La specie che in genere prende d’assalto gli ambienti domestici è detta ‘Drosofilia’, ma noi la chiameremo comunemente ‘moscerino della frutta’ o se preferite ‘moscerino dell’aceto’. Il soprannome – che nulla a che vedere con la scienza – gli è stato attribuito, come è facilmente intuibile, per la sua manifesta attrazione verso frutta e aceto. È sempre attorno a questi due elementi, infatti, che lo vediamo ronzare. Le caratteristiche di quest’insetto sono la vista estremamente sviluppata (i suoi occhi contengono ben 800 diverse unità visive) e le ali che riescono a spiegarsi almeno 250 volte al secondo. Queste peculiarità rendono questo particolare moscerino difficile da acciuffare.

Come liberarsene?

Come abbiamo appena sottolineato, il moscerino è attratto da frutta e aceto. Ma non sono solo queste le cose che lo seducono. Per liberarsene definitivamente, bisogna mettere in atto una serie di accorgimenti stravolgendo qualche piccola abitudine quotidiana. Vediamo quali.

  1. Eliminare la frutta

Tranquilli. Non stiamo certo dicendo di dover eliminare la frutta dal vostro piano alimentare. Solo quella marcia o poco matura: osservando bene i movimenti del nostro ospite indesiderato, infatti, possiamo dedurre che non è tutta la frutta ad attirare la sua attenzione. Solo quella marcescente.

Se potete evitate di tenere i prodotti ortofrutticoli aperti e in bella vista. Questo è il primo passo se si vuol limitare la presenza di moscerini in casa.

  1. Attenzione al ristagno d’acqua

Lo stesso moscerino che ormai abita casa vostra, viene visto di frequente in prossimità di stagni e laghi. Questa specie è infatti attratta anche da acque stagnanti ed è per questo che fareste bene se avete qualche perdita il bagno o dal rubinetto del lavabo.

  1. Costruisci la tua tela di ragno

 i moscerini sono molto simili alle mosche. Come le mosche, infatti, temono i ragni e vedono il doppio. Per questa ragione, disegnare il numero 88 su un foglio bianco, colorarlo di mille quadratini interni e appiccicarli sulle porte finestre può scoraggiare gli insetti con la vista maggiorata ad entrare in casa.