Vitamina B12 e stanchezza: prevenzione efficace e rimedi utili

Stanchezza, debolezza, affaticamento: frequenti cali di energia psicofisica possono metterci al tappeto. Dormiremmo tutto il giorno e ci trasciniamo anche per svolgere le più semplici attività? È arrivato il momento di fare qualcosa per recuperare la nostra energia. Vediamo in che modo.

Perché siamo debilitati e quando insorge questa condizione?

La stanchezza è percepita come una sensazione di difficoltà o incapacità a eseguire un determinato lavoro fisico o mentale. Frequenti cali di energia possono rallentare la nostra quotidianità e il nostro rendimento sul lavoro, ma anche influenzare negativamente i nostri rapporti affettivi.

Nella maggior parte dei casi la stanchezza è transitoria e riconducibile a un sovraccarico di lavoro o a un periodo di stress: basta un po’ di riposo per riprendere energia. È possibile recuperare le forze con tre semplici accorgimenti:

  • alimentazione completa;
  • apporto idrico ottimale;
  • adeguato periodo di riposo.

Vediamo le caratteristiche generali della stanchezza o astenia:

  • scarsa vitalità o debolezza generalizzata;
  • indebolita forza muscolare;
  • pesantezza dolorosa agli arti;
  • sonno poco ristoratore con conseguente sonnolenza durante la giornata;
  • inappetenza;
  • diminuita resistenza alle infezioni virali (abbassamento delle difese immunitarie);
  • svogliatezza per qualsiasi attività sia mentale che fisica.

La stanchezza si manifesta quando l’energia a disposizione del nostro organismo non è sufficiente a colmare il fabbisogno energetico. In particolare, ci sentiamo stanchi in queste situazioni:

  • durante un periodo particolarmente stressante;
  • in seguito a un intenso lavoro muscolare o cerebrale;
  • a fronte di un’eccessiva sudorazione;
  • nella fase del cambio di stagione.

Se la sensazione di stanchezza dovesse perdurare nel tempo, rivolgiamoci al nostro medico di fiducia: potrebbero essere necessari ulteriori accertamenti e una eventuale terapia farmacologica.

Stanchezza eccessiva: siamo poveri di vitamina B12?

La vitamina B12 o cobalamina è una vitamina essenziale che contribuisce fisiologicamente a:

  • mantenere sane le cellule nervose e i globuli rossi;
  • sintetizzare il DNA, cioè il materiale genetico presente in tutte le cellule.

La vitamina B12 ha due caratteristiche:

  • non è prodotta direttamente né dall’essere umano né dagli animali;
  • è sintetizzata da batteri, funghi, alghe e dalla flora intestinale.

 Questa preziosa vitamina si trova comunemente in una varietà di alimenti, come ad esempio pesce, uova, carne, latte e prodotti caseari. Anche se rara in una dieta onnivora, la carenza di vitamina B12 può causare sintomi quali:

  • ridotta energia e affaticamento psicofisico;
  • astenia (debolezza, spossatezza, mancanza di forze),
  • oscillazioni dell’umore (irritabilità, talvolta depressione).

Può essere consigliabile arricchire gli effetti benefici della vitamina B12 utilizzando un integratore alimentare. Questa scelta è opportuna soprattutto in situazioni di affaticamento psicofisico e cali di energia. Infatti, la vitamina B12 svolge un’azione energizzante, utile contro stress psicofisico, stanchezza, condizioni di debolezza da convalescenza.

Utilizziamo un integratore fitosanitario che combini l’azione della vitamina B12 (la cui azione è utile a contrastare il senso di stanchezza e a favorire il normale funzionamento del sistema nervoso) e L-Carnitina e aminoacidi (la cui funzione è ripristinare energia). Inoltre, per alleviare la sensazione di stanchezza e affaticamento, non dimentichiamo di seguire tre utili consigli:

  • dieta completa e ben bilanciata. Introduciamo un equilibrato apporto di vitamine, proteine carboidrati e grassi, nutrienti essenziali per tutte le funzioni biologiche del nostro organismo.
  • Attività sportiva moderata. Combattiamo la sedentarietà praticando il nostro sport preferito o anche solo una semplice passeggiata quotidiana di trenta minuti circa.
  • Riposo notturno adeguato. Dormiamo almeno 7-8 ore per notte. Cerchiamo di coricarci e alzarci più o meno sempre alla stessa ora. Riduciamo tutte le fonti di disturbo (luci, tecnologia varia).

Per ulteriori informazioni non esitiamo a contattare il nostro medico di fiducia.